Rimozione della cicatrice

Che cos’è la rimozione della cicatrice?

La rimozione della cicatrice è una procedura in chirurgia plastica in cui la cicatrice viene completamente rimossa o la sua visibilità è ridotta al minimo possibile. Una sana guarigione della pelle implica la sostituzione del tessuto danneggiato con nuovo tessuto connettivo, ma cicatrici anomale che sono esteticamente spesso inaccettabili e talvolta interferiscono con il funzionamento di una determinata parte del corpo possono essere causate dalla guarigione della ferita.

Nella maggior parte dei casi, le cicatrici vengono eseguite circa sei mesi dopo che si è verificato l’infortunio, ma in rari casi è possibile farlo prima.

Prima di affrontare la rimozione della cicatrice, il medico determinerà una serie di specifiche che determineranno il corso del trattamento da zero a localizzazione, orientamento, dimensioni, pigmentazione, ecc.

Preparare il paziente

Prima di un appuntamento programmato, dovrebbe essere fatta una schermata di consultazione, che dovrebbe anche menzionare i medicinali che possono essere utilizzati continuamente. A causa del pericolo di emorragia ed ematoma, si raccomanda di evitare i farmaci che influenzano la coagulazione del sangue e si consiglia di fumare 10 giorni prima della procedura stessa.

Sei ore prima dell’operazione, nessuna bevanda o cibo dovrebbe essere consumato e il giorno del trattamento i bagni idratanti devono essere sostituiti con sapone o gel ordinari.

La procedura della procedura

L’operazione viene eseguita in anestesia locale, il che significa che solo l’area interessata è mortale.

La rimozione degli scarti sarà efficace solo se eseguita da un chirurgo pedante ed esperto. A seconda delle cicatrici, a volte sarà sufficiente rimuovere una piccola parte della pelle e dell’inguine con un ago atraumatico. Il tessuto sottile verrà nascosto a strati. Nel caso in cui la cicatrice venga tirata, verrà corretta con l’aiuto degli arti locali o usando il proprio tessuto adiposo o il muscolo del paziente. In alcuni casi, sarà necessario trapiantare la pelle dall’altra parte del corpo.

Processo di recupero e suggerimenti utili

Il corso del recupero dipenderà dalla portata e dalla complessità della procedura stessa. Se la cicatrice è sul viso, le cuciture vengono solitamente rimosse da cinque a sette giorni dopo l’intervento chirurgico, ma se si trovano in un’altra parte del corpo possono essere necessari fino a 14 giorni per rimuovere il filo.

Durante il recupero, e specialmente in trincea, si raccomanda di evitare un maggiore sforzo fisico, specialmente quelli che richiedono un rafforzamento della pelle più forte nel sito cicatriziale.

Per risultati ottimali è importante proteggere il punto del cuoio capelluto dalla luce solare diretta e, secondo il parere di un medico, curare speciali agenti dermocosmetici se necessario.